Casella di testo:                 





                   

             
               Tatuaggi e body piercing: l'aspetto morale  di Padre Peter Joseph


Molte persone provano repulsione per le manie e le mode moderne, come i tatuaggi, gli anelli all'orecchio e altri body piercing, ma non si sentono preparate per dare un giudizio chiaro sulla moralità di tali pratiche o per ribattere all'accusa di elevare le loro preferenze personali a codice morale. In questo articolo esporrò alcuni criteri rilevanti per formulare un giudizio morale su queste cose. 

In alcune culture un particolare marchio corporale o disegno - sulla fronte per esempio - stanno ad indicare una certa conquista o stato coniugale o altro, ed è socialmente accettabile. Gli etiopi cristiani, per nominare un gruppo, portano croci tatuate sulla loro fronte. A Samoa c'era un tempo la diffusa usanza di tatuare il figlio o la figlia maggiore della famiglia dominante. 

Società occidentali 

Nelle società occidentali gli anelli all'orecchio e il trucco sono accettabili come parte della moda femminile e del decoro pubblico. Ma alcuni tipi di body piercing e di decorazioni nella nostra società possono essere estremi e ingiustificati, e alcuni di essi sono motivati da sentimenti anti cristiani. 

Sarebbe impossibile dare giudizi netti su tutte le decorazioni corporali. Ma possiamo indicare alcuni aspetti negativi che dovrebbero interessare il cristiano. Dove non è indicato diversamente, l'articolo fa riferimento solo alla società occidentale. 

1. Compiacimento del brutto. Prima ancora che essere brutti alcuni body piercing sono l'espressione del compiacimento di essere brutti. 

Noi riconosciamo il cattivo gusto dei tatuaggi, degli anelli e delle borchie, guardando alla loro natura, dimensione, estensione e localizzazione sul corpo. Per ironia della sorte, anche i tatuaggi fioriti e variopinti sbiadiscono col tempo e finiscono per apparire scuri e squallidi. Quando si considera come nei campi di concentramento i prigionieri venivano trattati come animali e marchiati sul braccio con un numero, è sorprendente pensare che la gente oggi adotti simili marchi come se fossero alla moda o eleganti. Questo è in verità il segno di un ritorno alla barbarie, il comportamento di persone che non hanno alcun senso della dignità della persona umana. 

2. Auto- mutilazione e auto-deturpazione. Questo è un peccato contro il corpo e contro il quinto comandamento. Alcuni body-piercing sfiorano l'auto-mutilazione. Una forma di odio verso se stessi o di rifiuto di se stessi muove alcuni a bucare se stessi o a decorarsi in modo ripugnante e dannoso. Il corpo umano non è stato fatto da Dio per essere un cuscino di spille. 

3. Danno alla salute. I medici hanno parlato pubblicamente su questo argomento. Nel 2001, ricercatori della University of Texas e della Australian National University hanno riferito sul danno alla salute causato dai tatuaggi e dai body-piercing. Alcuni anelli (sull'ombelico, la lingua o sull'orecchio) sono nocivi e possono causare infezioni o danni permanenti come deformazioni della pelle. Possono anche avvelenare il sangue per qualche tempo (setticemia). 

4. Il desiderio di scioccare e disgustare. Può essere opportuno scioccare le persone, come ad esempio quando si racconta la piaga della fame e della povertà, o si protesta contro crimini o terribili sfruttamenti. Può essere una cosa salutare, quando è fatta correttamente e con la dovuta attenzione, per scuotere la gente dal suo torpore, in modo che si rendano conto che è necessario fare qualcosa. Ma scioccare la gente per il gusto di scioccarla, senza alcuna intenzione di promuovere la verità e la bontà, non è una virtù, ma il segno di un pervertito senso dei valori. 

Nel valutare i tatuaggi sotto la voce della ripugnanza guardiamo alla natura delle immagini, la dimensione e il numero dei tatuaggi e la loro localizzazione sul corpo. Nel valutare i piercings consideriamo allo stesso modo la loro estensione e localizzazione sul corpo. 

5. Indecenza e irriverenza. E' sempre immorale esibire dei tatuaggi di immagini indecenti o frasi o immagini irriverenti di Ns. Signore o di sua Madre o di cose sacre. I tatuaggi sono più gravi di altri ornamenti poiché sono marchi più o meno permanenti sul corpo. Ci sono molti uomini o donne che che si sono tatuati volentieri in gioventù, ma che se ne sono pentiti non molti anni dopo quando sono giunti a considerarli come un imbarazzante sfregio. Una volta maturati pagano a caro prezzo il lusso di sbarazzarsene. 

La rimozione dei tatuaggi è costosa e difficile - e può lasciare cicatrici. L'eliminazione di grandi tatuaggi richiede un'operazione sotto anestesia generale con tutti i potenziali rischi, più i rilevanti costi medici e ospedalieri. La rimozione di grandi tatuaggi può lasciare larghe porzioni di pelle sfigurata in modo permanente o macchiata, come pelle che ha subito un'ustione. 

Molti adulti si ritrovano inadatti per alcuni lavori perché le ditte non li assumono con le loro mani coperte di tatuaggi, impossibile nascondere anni dopo la loro insensatezza giovanile. 

Criteri universali 

In qualsiasi cultura le cose possono nascere, diventare accettabili e divenire parte della cultura - ma questo non le rende necessariamente giuste.Ecco alcuni esempi di culture straniere che io considero ugualmente sbagliate. In una tribù africana le donne indossano giganteschi e pesanti anelli agli orecchi che modificano la forma dei lobi. In un altro luogo le donne mettono delle spirali intorno al loro collo e lo allungano in modo innaturale, o mettono piatti nelle loro bocche per rendere le labbra più prominenti . In Cina c'era un tempo l'usanza di fasciare strettamente i piedi delle bambine per bloccarne la crescita, poiché i piedi piccoli erano oggetto di ammirazione. Queste e altre drastiche alterazioni della crescita naturale del corpo umano devono essere giudicate immorali, come forme di abuso che scaturiscono dalla vanità. 

Non è sempre possibile tracciare una linea esatta e dire dove i confini della moderazione sono stati superati. Ma questo non significa che non ci sia alcuna linea. Nessuno può definire a quale esatta temperatura un giorno fresco diventa un giorno freddo, ma tutti sappiamo che quando la temperatura è vicina allo zero è indiscutibilmente freddo. Non lasciamoci ingannare dallo stratagemma di chi, utilizzando i casi limite, sostiene che non ci siano linee o principi guida e che non esiste una cosa come la moderazione o la via di mezzo solo perché sono difficili da definire. 

Il corpo umano deve essere trattato con cura, non maltrattato o sfigurato. La sua dignità e la sua bellezza devono essere custodite e coltivate affinché sia l'espressione della bellezza interiore dell'anima.