Viva i "bigotti"...! 

 

Secondo il comune sentire ...oggi, ... bigotto, fanatico religioso, fondamentalista, oscurantista, ...ecc., si può definire come: una persona non al passo coi tempi, ancora ancorato a convinzioni medievali.

Una creatura ricca di pudore, scevra di contraddizioni e comportamenti scandalosi, ...quella che per "assurde convinzioni", sarebbe disposta a donare la propria vita per amore del prossimo.
Colui che non cede dinanzi alle ‘sozzure’ montanti di una società immersa nell'immoralità più fetida.

Egli,..."politically-incorrect", non teme di pestare i piedi e, ...non li lecca per ottenere favori terreni. Resta fuori dai discorsi vani, per dedicarsi alla preghiera e al nutrimento dello spirito.


Fanatico, ...poiché inflessibile e poco accomodante nei confronti dei mondani, ...e di coloro
che si lasciano vivere, ...senza alcun ideale o credo eterno, ...o peggio, seminando zizzania e cultura mortale, ...avendo il cuore indurito e immerso nel male.

Oscurantista, ...poiché non segue le mode ne tantomeno il "gregge belante" dei salottini,
...e rifugge i riflettori.


Bigotto, ...ché, ripieno di orazione, vive con sobrietà e non ama gli eccessi. Gioioso, pacifico e caritatevole, ripudia la violenza ed esalta le virtù!

Se questo è dirsi bigotto e fanatico religioso: ...ben vengano dieci, cento, mille di tali personaggi!

 

W i "bigotti"!

 

 

 

 

 

© Comeunafonte