Casella di testo:               
                        Una colonna sonora a tempo pieno… 
 
Cosa prevede il menu giornaliero delle emittenti radiofoniche?
Con quali ingredienti deliziano la nostra giornata?
Quale sublime colonna sonora allieta il nostro tempo di meritato riposo?
Che ne pensate delle nuove ‘canzoni’?

 Le nostre ‘care radioline’, ...pessime educatrici, son perennemente accese e sintonizzate su emittenti demenziali, prive di "sale", piene di doppi sensi e volgarità, un calderone ricco di amenità, sproloqui e nocive fumosità.
 Una spudorata sequenza di note stonate, …un becero insieme di notizie stomachevoli e fatti di privacy personale e familiare sparati nell’etere ‘senza se e senza ma’…, il tutto rallegrato da un piccante sudiciume canoro …senza pause!

 Vero squallore di pezzi allucinanti e surreali, propinati in modulazione di frequenza a tutte le ore del giorno e della notte, …che ahimé, non lascia scampo, poiché ben poche sono le alternative valide in merito.
 Una vera ‘tragicommedia’ i tormentoni estivi canticchiati a mò di pappagallo che, poi hanno una caratteristica fenomenale, sembrano seguire la regoletta non scritta: “al peggio non c’è mai fine”!
 Questi ‘brani musicali’, proposti in maniera martellante, sono la rovina prima della musicografia e poi …dell’udito e delle facoltà mentali dei poveri, ignari ascoltatori.

 Effettivamente, la musica non aveva mai raschiato il fondo così come negli ultimi decenni e, la tendenza è tutt’altro che incoraggiante.
 Se proprio non ne possiamo fare a meno, …usiamo la testa ...cercando, con oculatezza e un minimo di discernimento, almeno …di limitare i ‘degradanti danni’ che ne conseguono!

Molto meglio e auspicabile, prestare ascolto alle liete, ricche argomentazioni inossidabili di Radio Maria: la radio della Madonna, quelle di Radio on the air  ,  T.r.BuonConsiglio , di T.r.p.Pio , Radio Mater …e di poche altre, …purtroppo; ...e, se possibile, ...sosteniamole con generosità!
 







 
 © Comeunafonte