La santità

 

La chiamata alla santità è universale.

Gesù a tutti ha detto: "Siate perfetti come è perfetto il Padre celeste"(Matteo 5,48). "lo sono il Signore che vi vuole fare santi" (Levitico 20,8),

S. Paolo dice che il Padre ci ha creati, ci ha scelti in Gesù "per essere santi e immacolati" (Efes. 1,4). "Santificatevi!" (1 Corinzi 15,12).

 

S. Pietro esorta: "Diventate santi in tutta la vostra condotta" (1Pietro 1,15).

La Chiesa nel Concilio ci ricorda: "Tutti i fedeli di ogni stato e grado sono chiamati alla pienezza della vita cristiana e alla perfezione della carità" (Lumen gentium, 40).

Gesù, a tutti ha dato i mezzi sufficienti per diventare santi. Infatti ha effuso in tutti i cristiani lo Spirito Santo che è Spirito di santità, ci ha donato la S. Messa, i Sacramenti, la Parola di Dio, la Madonna come nostra Madre spirituale, la quale ha come sommo desiderio di vederci conformi al suo Figlio Gesù, quindi santi e portatori del profumo di Cristo ossia della santità a questo mondo assetato di Dio. Lei, che non ci vuole lasciare nella nostra miseria, ci sprona e ci ripete: Decidetevi a camminare nella via della santità.

 

Per santificarsi è necessario fortemente volere.

A S. Tommaso d'Aquino sua sorella chiese: "Che devo fare per diventare santa?" Ecco la risposta: "1a ricetta: Voglio! 2a ricetta: Voglio! 3a ricetta: Voglio!"

Questa la decisione del Servo di Dio Matteo Crawley: "Posso essere santo! Devo essere santo! A qualunque costo voglio essere santo!"

Occorre pregare molto per riuscire a diventare santi.

Bella la preghiera del P. Olier: "O Gesù, vivente in Maria, vieni e vivi nei tuoi servi con il tuo Spirito di santità, nella pienezza della tua potenza, nella perfezione delle tue vie, nella verità delle tue virtù, nella comunione dei tuoi divini misteri. Domina ogni potenza avversa, nel tuo Spirito, per la gloria del Padre".

 

Un santo monaco diceva: "Non ottiene cose grandi chi non chiede cose grandi, e la cosa più grande è questa: chiedere la santità".

 

Le altezze dei Santi alle volte ci danno le vertigini. Tuttavia dobbiamo riflettere che la perfezione cristiana non consiste in penitenze straordinarie, pur tanto lodevoli.

La santità consiste nell'amore: amare Dio con tutto il cuore e amare il prossimo come noi stessi, anzi come Gesù ci ha amati.

Molti sono i Santi che hanno seguito la semplice via dell'amore e

dell'infanzia spirituale per raggiungere la più alta perfezione.

Santa Teresa di Gesù Bambino scrive: "Ho sempre desiderato di farmi santa, ma ho sempre constatato che tra i Santi e me vi è la stessa differenza che esiste tra una montagna la cui cima si perde nelle nuvole e il granello di sabbia... lo vorrei trovare un ascensore per innalzarmi fino a Gesù, perché sono troppo piccola per salire l'aspra scala della perfezione". Ella legge nella Bibbia: "Come una madre carezza il suo bambino, così io consolerò voi, vi porterò in braccio e vi cullerò sulle ginocchia" (Isaia 66,13). E subito esclama: "Ah! mai parole più tenere, più melodiose, vennero a rallegrare l'anima mia: l'ascensore che deve innalzarmi fino al cielo sono le tue braccia, o Gesù"(Manoscr. autob.). Appena ebbe fatto l'offerta di tutta la sua vita all'amore misericordioso di Gesù, fu invasa da un amore di fuoco. E, sulle ali di questo violentissimo amore a Gesù, ha superato vittoriosamente le orribili aridità della sua "notte oscura", piombata su di lei per ben sette anni, amareggiando perfino le sue incessanti preghiere; ed è salita alle più eccelse vette della santità.

Ecco la via semplice dell'amore! Percorriamola, diventeremo santi. Lo Spirito Santo ci spinge: "Questa è la volontà di Dio: la vostra santificazione" (1 Tessal. 4, 3). "Chi è già santo, si santifichi maggiormente" (Apoc. 22, 11).

 

"Sempre più in alto devo guardare, sempre più in alto devo salire" (Goethe). "Al mondo non vi è che una tristezza, non vi è che una sola miseria: quella di non essere santi" (Leon Bloy, La lemme pouvre).

Vieni Spirito santificatore! Tu sei la Grazia che voglio vivere, la Santità che voglio raggiungere, l'Amore che voglio amare, la Gioia che voglio assaporare e donare agli altri.

 

 

 

 

 

 

Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: Casella di testo: