Famiglia, "piccola Chiesa"

 

Gesù vuole che la famiglia sia un "santuario domestico", una "piccola chiesa", una pietra essenziale per la edificazione della chiesa universale (cf. Lumem gentium Il; Apost. dei laici Il).

 

1 - Quanto è meravigliosa e importante la famiglia! Cicerone la chiama "vivaio della Repubblica"; e 'Mazzini dice che è "concetto di Dio e non nostro". Giovanni Paolo II la proclama "fondamento della società umana". Essa è il cuore del mondo. E' il capolavoro di Dio. E' il punto di partenza per la trasformazione dell'umanità. E' il luogo ove si realizza la salvezza eterna delle anime perché la salvezza viene da Dio, ma passa attraverso la famiglia.

 

2 - Per questi motivi il diavolo ha scatenato una terribile bufera contro la famiglia mediante films e spettacoli radiotelevisivi anticristiani, negatori e derisori dei sommi valori, violenti, blasfemi, osceni, pornografici, mediante stampe calunniose, sconce, mediante discordie familiari, lotte, separazioni, leggi omicide dell'aborto e dell'eutanasia, mediante il "libero amore" che costituisce la tomba del vero amore e la morte morale di tante famiglie, mediante l'omosessualità piazzaiola che reclama perfino il matrimonio tra due persone dello stesso sesso, mediante la tossicodipendenza, l'edonismo… .

 

3 - Ogni famiglia diventi una "piccola chiesa" in cui ci si rispetti, ci si ami del vero amore che è paziente, perdona tutto, in cui si viva il sacramento del matrimonio, il quale ha fatto scaturire un fiume di grazie e di benedizioni che accompagnerà tutti i familiari fino alla vita eterna. Ecco il rimedio a tutti i mali: "La famiglia deve ritornare al progetto creativo di Dio" (Giovanni Paolo II); deve ritornare a imitare le virtù della Famiglia di Nazareth e a pregare insieme.

Esempio. Radio Maria (6-7-1995) ci ha presentato una famiglia tanto religiosa e, conseguentemente, molto felice. Il papà è un arabo cattolico, venuto dalla Giordania, la mamma è veneta. Hanno 10 figli, dai 4 ai 20 anni, tutti desiderati e voluti. Costoro hanno ripetuto che il Rosario ogni sera lo recitano molto volentieri e con tanta gioia.

 

Nelle famiglie ove si prega e ove regnano Maria e Gesù c'è armonia e contentezza. "Dove c'è Gesù, ivi c'è un dolce Paradiso" (Imit. di Cristo).