Casella di testo: Vita familiare e …il telefono Salvabebè
L'Associazione "Operazione vivere" propone un numero verde cui rivolgersi in anonimato come salvagente per i casi in cui l'alternativa è l'infanticidio. Nasce il numero verde salva bebé! che sarà attivo, per ora, solo nella città di Roma e Provincia. L'Associazione si adopererà per ottenerne l'estensione a tutti gli ospedali d'Italia. 
L'Università "La Sapienza" di Roma - Policlinico "Umberto 1º " ha messo a disposizione le sue strutture per raccogliere neonati che vengano abbandonati: telefonando al "Salvabebé", un'ambulanza attrezzata per il recupero e per l'assistenza medica al neonato non desiderato si recherà rapidamente sul luogo segnalato e provvederà al salvataggio. 

In Italia è possibile partorire in assoluto anonimato. La legge consente alla partoriente che non vuole (o non può) riconoscere il proprio figlio di recarsi in ospedale per il parto, di ricevere per sé e per il nascituro ogni opportuna cura e assistenza, e di ottenere, in modo del tutto libero e legittimo, di non comparire sui documenti del neonato e di mantenere occulta la propria identità. 
Essendo una facoltà che la legge riserva alla partoriente, detta volontà di rimanere innominata deve essere rispettata da chi assista al parto e da chi raccolga l'obbligatoria “dichiarazione di nascita”. 
Nel nostro paese le donne in attesa di un bambino non voluto non devono partorire nella clandestinità e poi disfarsi del piccolo, magari cagionandone la morte. 
Nel nostro ordinamento convivono norme che, giustamente, proteggono il diritto alla vita del neonato, ma anche norme giuridiche che sanciscono il diritto della madre all’anonimato. 

                                                    ********** 

Roba da matti, ...una mamma che rifiuta il proprio figlio ...mah! 
Con l’ausilio del telefono azzurro, dell'Unicef, …e di altre putride agenzie (seminatrici di cultura pro-morte) targate ONU, si sta cercando in tutti i modi di esautorare l'istituzione famiglia, iniziando dal rifiuto dei bambini, amplificando in maniera martellante il "rumore" di tali ‘assordanti news’ ...per creare emulazione ...e, rendere pressoché insostenibile l’educazione dei figli! 
Senza parlare dei continui, ...quotidiani delitti familiari che, non mancano mai ...chissà perché...! 
Anche l'UE sta legiferando iniziando dalla sfera privata familiare, rendendo quasi impossibile la convivenza pacifica. 
Altro che Siracide, oggi se per caso molli un sacrosanto ceffone, educativo e salutare a tuo figlio, rischi di perderne la potestà, ...così si allevano piccoli delinquenti viziati e buoni a nulla, pieni di tatoo ed orecchini che, vivono da vegetali tra mille cose inutili! 
L'altro giorno ho letto una notizia unica nel suo genere, un tribunale ha condannato un marito per lesa privacy, poiché aveva aperto inconsapevolmente la porta del bagno, mentre la moglie si stava preparando per andare al lavoro!
Speriamo che in futuro l’Europa attui una autentica inversione di marcia ...prima dell'inconcepibile!




© Comeunafonte